PER SCADENZA DEL TERMINE NATURALE: si applica la lettera dell’art 2400 comma 1 cc che statuisce il principio della PROROGATIO. Essa ha effetto solo dal momento in cui il Collegio sia stato ricostituito.

PER REVOCA PER GIUSTA CAUSA: a differenza del revisore dei conti (la cui revoca non richiede alcuna delibazione di tipo giurisidizionale ai sensi del 2409 quater c.c.), non essendo stata apportata alcuna novella all’art 2400 2° comma c.c., la revoca richiede, ai fini della sua efficacia, un provvedimento di approvazione da parte del tribunale che confermi la sussistenza della giusta causa.

PER IL VENIR MENO DEI PRESUPPOSTI DELLA SUA OBBLIGATORIA NOMINA (capitale al di sopra dei 120.000 o 50.000 euro)